• XL TEAM

News | D.P.C.M. 2 marzo 2022: aggiornate le modalità di verifica del Green Pass


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 4 marzo 2022 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2022 che aggiorna le modalità di verifica dell'obbligo vaccinale e del green pass.


Il provvedimento prevede che in caso di somministrazione della dose di richiamo, successivo al ciclo vaccinale primario, la certificazione verde Covid-19 ha una validità tecnica, collegata alla scadenza del sigillo elettronico qualificato, al massimo di 540 giorni.

Prima di tale scadenza, senza necessità di ulteriori dosi di richiamo, la PN-DGC emette una nuova certificazione verde Covid-19 con validità tecnica di ulteriori 540 giorni, dandone comunicazione all’intestatario.


Quanto alla verifica del Green Pass, il Decreto dispone che i verificatori devono utilizzare l’ultima versione dell’applicazione di verifica resa disponibile dal Ministero della Salute. La verifica delle Certificazioni verdi COVID-19 prevede l’utilizzo della app di verifica nazionale VerificaC19, installata su un dispositivo mobile.

Sull’app VerificaC19 risulta disponibile la nuova tipologia di verifica “LAVORO”.

L’app considera validi, in modo automatico, i green pass generati da vaccinazione, da guarigione o da tampone fino ai 49 anni di età. Dai 50 anni compiuti in su, ammette solo i green pass generati da vaccinazione o da guarigione. L’App, inoltre, considera valide anche le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione che possono essere presentate da chi è esente dalla vaccinazione per la presenza di specifiche condizioni cliniche documentate.

Le principali informazioni sull’APP e sul suo utilizzo sono disponibili è disponibile il sito governativo: www.dgc.gov.it


Se sei interessato ad approfondire la tematica contattaci.

Saremo lieti di rispondere ad ogni tua domanda. Alessandra Perini perini@xlteam.it 335 774 7884

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti